Targhetta elettronica per droni

2 dicembre 2015 –

Telecom ha presentato una soluzione per adempiere all’obbligo di equipaggiare i droni con una targhetta elettronica così come previsto dalla normativa a partire da Luglio 2016.

La targhetta elettronica dovrà consentire non solo l’identificazione a distanza del proprietario ma anche trasmettere e la registrazione dei dati per il tracking in real time.

La proposta consta di tre soluzioni modulari e a complessità crescente:

  1. Installazione di una sim sul drone che tramite un modem dati o uno smartphone sfrutterebbe la rete radiomobile memorizzando i dati in cloud
  2. Integrazione del drone con una sim ed una piattaforma inerziale con GPS, accelerometro, giroscopi e barometro che inviano i dati
  3. L’ultima è il miglioramento della seconda con l’interfacciamento con il sistema dell’autopilota

La “torre di controllo” potrà non solo ricevere i dati ma anche segnalare al pilota situazioni di volo interdette o vietate, potendo, in extrema ratio, intervenire direttamente sul drone
Telecom ha inoltre rassicurato in merito al peso della targhetta elettronica che sarà praticamente ininfluente. (20-30 grammi).